Loading...

Nasce in Asia il primo hotel di lusso per cani, con massaggi e piscina

Nasce in Asia il primo hotel di lusso per cani, con massaggi e piscina

Bruce, un piccolo Beagle bianco, nero e marrone, lancia la palla nella zona dei giochi mentre una dozzina di altri cani guardano la televisione nel «Lounge». Tutti dormiranno in letti di velluto nel Critterati, il primo albergo di lusso per cani che si trova in Asia. In India precisamente, terra di profonde contraddizioni: in un paese piegato dal dramma dei randagi e con 270 milioni di poveri, un enorme quadro raffigurante un cane di razza che fuma la pipa, con un collare di perle appese e fatte di formaggio dà il benvenuto a chi entra nell’edificio, a Gurgaon. All’ingresso, c’è la sala di ricevimento, dove il cane viene pesato, gli viene misurata la temperatura, ed eventualmente spulciato. 

I proprietari devono compilare un questionario molto dettagliato sul loro animale, con tutte le informazioni possibili: ad esempio, se gli abbracci sono graditi, oppure se preferiscono esser toccati le orecchie. Gli ospiti abituali sono circa una cinquantina ogni notte. Nelle stanze, c’è ovviamente la televisione e l’aria condizionata. La tv viene vista, in genere, dal 20% dei cani ma la si tiene accesa qualora si sentissero soli (proprio come accade a casa, nella vita quotidiana). Ci sono ovviamente telecamere di vigilanza in modo tale che i papà possano sorvegliare le loro creature in tempo reale sul cellulare solo con l’utilizzo di una app.  

Le opzioni sono infinite: stanze per la luna di miele, suite con il balcone, e camere che ospitano fino a tre cani, se già conviventi. I prezzi oscillano tra i 15 e i 66 dollari a notte. Gli ospiti vanno a dormire alle 8 di sera, dopo aver trascorso 12 ore della giornata a giocare, mangiare, a fare bagni nella piscina (senza cloro) e con massaggi. Sono insomma così stanchi, la sera, che piombano a dormire. La zona dei giochi ha come pavimento lo stesso materiale delle piste di badminton in modo tale che i cani non si facciano male alle ginocchia, ed è divisa a seconda della compatibilità e delle dimensioni del cane.  

Il direttore dell’hotel ha spiegato che quando sono stanchi di giocare, vanno nell’area di riposo, vedono la televisione, prendono un premio come un biscottino, e dopo poi ritornano a giocare o vanno in piscina. Non è finita qui. Nel seminterrato c’è il «castello delle attenzioni», una clinica veterinaria disponibile 24 ore al giorno e dove vengono visitati una volta al giorno. C’è anche un negozio di cibo «gourmet» dai sapori insoliti, collari, giochi e cappottini di tutti gli stili. Come è ovvio, c’è anche un salone di parrucchiere e la spa. I massaggi vengono fatti tutti con oli essenziali di prima scelta. Infine, non manca un bar molto esclusivo dove servono non solo cibo per «umani» ma anche pizza speciale e birra per cani, e gelati senza zucchero. Insomma, un posto da mille e una notte dove, sembrerebbe un non sense e in effetti lo è, si svolge davvero una vita «da cani». 

*****AVVISO AI LETTORI******

Segui le news di LaZampa.it su Twitter (clicca qui) e su Facebook (clicca qui)

*********************************


 LIVE CHAT