Loading...

Festival di Sanremo, la lunga notte dell’attesa tra atmosfere da movida e la caccia al selfie con i big

Festival di Sanremo, la lunga notte dell’attesa tra atmosfere da movida e la caccia al selfie con i big

La settimana glamour de Festival si è aperta, in grande stile, in uno dei grand hotel di Sanremo. Fuori dalla «zona rossa», nel primo albergo ad essere stato costruito, in città, nel lontano 1860. Un edificio che ha ospitato, negli anni, un pezzo di storia della Canzone italiana.  

Le storiche sale del Grand Hotel de Londres hanno fatto da cornice del party esclusivo «Sanremo Start», firmato Radio Italia e Vanity Fair nel loro quartier generale, gli studi di «Fuori Sanremo by Lancôme». I protagonisti della kermesse canora hanno risposto all’invito, presentandosi con i loro nuovi look: una notte all’insegna della bellezza.  

È stata una lunga notte dell’attesa del Festival. I più acclamati della passerella cip sono stati i Kolors, con il leader «Stash» in chiodo rosso borchiato, nell’obiettivo dei flash. Il suo arrivo, atteso all’ingresso del grand hotel da un gruppo di ragazze, ha fatto ricordare, per un attimo i tempi degli acclamatissimi Duran Duran. Per loro, un bottino di selfie e autografi. La ligure Annalisa, nel nuovo look dal tocco rock, ha potuto registrare il gradimento da parte degli addetti ai lavori. Anche lei, come tutti gli altri Big e le nuove Proposte, sono salite sul palco per un breve incontro ai microfoni di Paoletta e Mauro Marino. E ancora, tra le celebrity che hanno animato il rendez-vous, Nina Zilli, Mario Biondi, Red Canzian, Francesco Facchinetti, Renzo Rubino, i Decibel, Mirkoeilcane, Lorenzo Baglioni, Ermal Meta, Fabrizio Moro, Noemi, Elio e le storie tese, Peppe Servillo, Enzo Avitabile, Eva, Ultimo. Una vetrina della 68a edizione del Festival. Ha fatto la sua comparsa anche il conduttore festivaliero Pierfrancesco Favino. Per il gran finale, un brindisi al nuovo Festival Le Vibrazioni, Lo Stato Sociale, Max Gazzè, Ron, Luca Barbarossa, Diodato e Roy Paci. 

A metà serata, una parentesi sanremese: l’amministrazione di Sanremo ha voluto celebrare i trent’anni di dirette dalla città dei fiori, da parte di Radio Italia, per il Festival della Canzone Italiana. Il sindaco Alberto Biancheri ha consegnato una targa a Mario Volanti, editore e presidente dell’emittente, che sta investendo molto sull’evento. Il primo cittadino con Maurizio Caridi, presidente della Fondazione Sinfonica, hanno salutato i Giovani selezionati da Area Sanremo: Leonardo Monteiro, Alice Caioli. 

La festa è continuata fino a notte fonda, nel segno dell’incontro, un anno dopo, nella stessa location sanremese. Per chi dorme poco e canta molto.  


 LIVE CHAT